Intervento alla sorgente

Nuovo look alla Sorgente delle Scorchie al Faito. Eliminate le vasche da bagno in ferro e sostituite con tronchi di legno lavorati da Alberto Somma “l’artista del Faito” a cui la nostra Associazione ha commissionato il lavoro.Già questa mattina abbiamo avuto apprezzamenti per la nuova installazione da un gruppo di escursionisti che era in procinto di partire per il Molare.

Annunci

Iniziare dai piccoli, giorno 2

Viaggio Scolastico filmato alla scoperta del Monte Faito “La Montagna che guarda il mare”.Nella seconda giornata i ragazzi dell’Istituto di Carinaro dopo il pernottamento e la colazione al Santangelo, hanno effettuato brevi interviste su cosa significhi per loro filmare e fare un documentario.Poi trasferimento presso la pineta presso l’area dei ruderi Giusso per un percorso sensoriale ed artistico con la dott.ssa Elisa Frasca’ fatto di percezioni e di suggestioni che ha messo i ragazzi in relazione all’ambiente circostante.Il tutto filmato e documentato dagli amici Turi e Nathalie del Doc Festival e dallo STAFF.Alle 14,00 tutti a pranzo presso il Rifugio Tre Pini accolti come sempre dalla grande ospitalità di Lina ed i suoi genitori.In conclusione un mini torneo di ping pong e poi il rientro a Carinaro.Si ringraziano tutti i partecipanti che hanno contribuito alla riuscita di questi 2 giorni immersi nella natura e nel verde del Faito ed in particolare la Prof.ssa Elena Curcio promotrice del progetto.Alla prossima!

Iniziare dai piccoli

Questa mattina la nostra Associazione in collaborazione con il Faito doc Festival, ha accolto al Faito i ragazzi della scuola media dell’Istituto Comprensivo di Carinaro per una passeggiata naturalistico-sensoriale e cinematografica lungo il percorso che va dalla fattoria alla Casa del Monaco attraversando il castagneto e la faggeta con sosta ai 4 faggi secolari.L’ attività si svolgerà in due giorni. Oggi i ragazzi sono stati accompagnati dalle guide AIGAE Giuseppe Buonocore, Luca Coppola e Giuliana Gargiulo sotto il controllo vigile del personale dell’AVF,alla scoperta del paesaggio, dei profumi e delle meraviglie che offre la natura nonché della storia e delle produzioni artigianali della zona.La passeggiata si è conclusa con l’esibizione delle ragazze dell’Aerial Silk della Scuola Tersicore e Margherita di Moiano.La serata proseguirà con musiche eseguite dai ragazzi con i loro strumenti sotto un cielo stellato intorno ad un falò presso l’area pic nic della Pro Faito.Cena e pernottamento al Ristorante ed Albergo Santangelo con la gentile ospitalità di Danilo e Tatiana.

I nostri faggi dichiarati alberi monumentali dalla Regione Campania

Dopo un iter lungo, complesso e non privo di ostacoli, la Pro Faito Onlus è riuscita a far dichiarare alberi monumentali dalla Regione Campania i nostri amatissimi faggi secolari. E’ un risultato inseguito a lungo, frutto di tenacia e perseveranza che rappresenta un messaggio di speranza dopo gli eventi bui che abbiamo vissuto in questi mesi. Ed è con un sentimento di grande riconoscenza che vogliamo ringraziare la agronoma dottoressa Elena De Marco, che ha curato tutta la parte tecnica (le schede che sono state depositate inseguito ai sopralluoghi), e poi anche seguito tutto l’iter fino al raggiungimento dell’obiettivo. Con Faito nel cuore, continuiamo a difendere e rappresentare dovunque possiamo la montagna sul mare.

L’elenco degli alberi monumentali della Campania lo potete trovare a questo indirizzo.

I nostri alberi sono alle schede 82-83-84-85.

foto dell'albero

Festa dell’albero 17 dicembre alle 10,30

L’Associazione Pro Faito Onlus , oltre alle azioni volte al sollecitare gli Enti preposti alla risoluzione del gravissima situazione in cui versa Monte Faito, ha voluto manifestare la propria vicinanza ai bambini residenti, organizzando, per loro, domenica 17 dicembre, la “festa dell’albero” Insieme a ragazzi e bambini sarà addobbato l’albero che si trova al Piazzale dei Capi. l’appuntamento è fissato per le ore 10.30. E’ corretto, quindi, affermare che l’Associazione Pro Faito Onlus sta attivandosi tra mille difficoltà per far vivere un Natale “normale”, per quanto possibile, ai residenti. La Pro Faito non ha la presunzione di risolvere i problemi ma si impegna a far trascorrere qualche momento di serenità a quanti vivono difficoltà quotidiane.